La Psicologia del Benessere non si occupa della patologia, ma serve a migliorare la vita dell’individuo attraverso tecniche concrete, capaci di potenziare gli strumenti già in possesso dell’individuo, per portare a un livello sempre più elevato lo stato di benessere al fine di acquisire un migliore equilibrio.

Il processo di Valutazione Psicologica (psychological assessment) include l’assessment, oltre che di individui, anche di gruppi, famiglie e comunità ed ha larghe prospettive: non si ferma solo alle abilità, ma si indirizza anche all’ambiente ecologico, alle dinamiche nei vari contesti. È centrata sul funzionamento piuttosto che sul problema e mira a comprendere non solo i punti di debolezza, ma anche quelli di forza dell’utente, qualunque esso sia.

La valutazione del sistema familiare oltre che come richiesta a sé stante, è sempre implicata nelle valutazioni di minori (bambini e adolescenti), vista l’importanza che gli ambienti prossimi (come quello familiare) rivestono nello sviluppo bio-psico-sociale della persona.

Una buona valutazione psicologica finalizzata a un percorso è anche orientata a rilevare progressi e cambiamenti tramite periodici incontri che rilevino i progressi compiuti nel corso dell’intervento.